Diritti dell'uomo: i rimedi risarcitori per la violazione dei diritti dei detenuti


La Terza Sezione della Cassazione, con ordinanza interlocutoria n. 22764 del 28 settembre 2017, ha trasmesso gli atti al Primo Presidente per l’eventuale assegnazione alle Sezioni Unite della questione di massima di particolare importanza concernente il rapporto tra prescrizione e decadenza in materia di rimedi risarcitori in favore dei detenuti e degli internati che hanno subito un trattamento in violazione dell’art. 3 della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali, come regolato sia in via transitoria dall’art. 2 del d.l. n. 92 del 2014, che nel regime ordinario dall’art. 35-ter della legge n. 354 del 1975, nonché della connessa fondamentale questione dell’individuazione della natura (indennitaria o risarcitoria e, in tale secondo caso, da responsabilità contrattuale o extracontrattuale) del rimedio previsto dal citato art. 35-ter.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

© 2016 by Studio Legale Nitoglia.

Ragione Sociale: Studio Legale avv. Stefano Nitoglia

Partita iva 05146890586 

Sede Legale: Viale Parioli 112,  00197 Roma

Il presente sito installa cookie sul tuo computer (tablet e smartphone) quando viene visitato. I cookie sono delle piccole informazioni che i siti archiviano nei browser del computer mentre vengono visitati.