I criteri per il calcolo della compensazione per cancellazione del volo o ritardi


La compensazione dovuta ai passeggeri in caso di cancellazione del volo con coincidenza o in caso di ritardo prolungato deve essere calcolata in funzione della distanza radiale tra gli aeroporti di partenza e di arrivo.

Il fatto che la distanza effettivamente percorsa da tale volo sia, in ragione della coincidenza, superiore alla distanza tra gli aeroporti di partenza e di arrivo, non incide sul calcolo della compensazione.

Lo ha stabilito la Corte di giustizia dell’Unione europea con sentenza del 7 settembre 2017 nella causa C 559/16 Birgit Bossen, Anja Bossen e Gudula Gräßmann/Brussels Airlines SA/NV.

Post in evidenza
Post recenti